Ripristino referenza cancellata: DCI-NA067 - Castello Cento Cammarelle di Marano di Napoli

Salve, questa settimana mi sono dedicato alla referenza ingiustamente cancellata nel 2009, la DCI-NA067, all'epoca: "Torre del Castello Cento Cammarelle o Ciaurro di Marano di Napoli" da oggi 11 Dicembre 2013 sarà di nuovo attivabile, queste sono state le mie motivazioni inviate al team DCI, ovviamente allegando foto, una nutrita documentazione e file.KMZ:

 

La referenza NA067 va sicuramente ripristinata, tale referenza è stata oggetto di svariate confusioni, partendo dal nome, quando fu censita all'inizio del DCI.
Il Ciaurro, recentemente da me censito (DIA-CAM-081) è un monumento sepolcrale di epoca Romana datata tra il I° e il II° secolo d.C., tale Mausoleo è fornito di numerosi loculi per contenere le urne cinerarie dei defunti che i Romani usavano cremare; da qui in seguito ha origine la parola Cento Cammarelle, a poche centinaia di metri, nello stesso appezzamento di terreno di proprietà dei di Sangro, intorno al 1600 fu costruito il Castello, che a sua volta prese il nome: Cento Cammarelle.
Fino al 1948 sotto l'androne del castello dei di Sangro era presente la Cappella "Assuntionis beate Mariae" dove celebravano la messa gli Eremitani. Oggi il castello si trova in pessime condizioni.
Nel 2009 la referenza fu fatta cancellare da un radioamatore della zona 1, a seguito di una attivazione, in cui le foto riportavano soltanto il Ciaurro; chiedo che venga ripristinata la referenza DCI-NA067, apportando la modifica alla denominazione in: "Castello Cento Cammarelle di Marano di Napoli"

 

Ancora un altro tassello del Giuglianese è stato messo al suo posto!

73'

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Fabio MENNA iz8jfl (martedì, 07 gennaio 2014 18:36)

    Carissimo Giovanni,
    complimenti per questa tua notevole attività tesa a valorizzare la storia della nostra terra che ha origini nobili ed antiche.

    Soprattutto complimenti per non esserti fermato alle "apparenze" (il dci 067 non è un castello, hanno sbagliato è un monumento funerario quindi dimentichiamoci referenza, castello e monumento), ma di aver indagato con scrupolo ed attenzione la faccenda, scoprendo "l'arcano" e ponendovi rimedio in modo da restituire il CASTELLO (quello vero) alla sua referenza DCI, fornendo altresì la giusta collocazione al MAUSOLEO FUNERARIO che ha una sua referenza ad hoc per il diploma italiano archeologico.

    Ottimo lavoro e complimenti per la tua cultura in ordine alle storie ed alla STORIA di casa nostra!

    PENSA GLOBALMENTE Ed AGISCI LOCALMENTE sembra essere il tuo motto che ti sta premiando.

    Con stima Fabio MENNA IZ8JFL.

  • #2

    Davide Morgera (giovedì, 09 gennaio 2014 17:43)

    Anche se questa passione ti ha "inondato" da pochi anni, devo dire che stai facendo un ottimo lavoro che meriterebbe approfondimenti cartacei disponibili ai più (un libretto sui castelli della zona?). Sei riuscito a coniugare ottimamente due passioni, quella per la storia locale e quella della radio. Complimenti e continua così!